UFFICIO GEOPOLITICO U.S.N.

Home » Posts tagged 'israele'

Tag Archives: israele

ISIS E IMMIGRAZIONE. I GOLEM DELL’INSTABILITA’ GEOPOLITICA

accoglienza-rifugiatiLo Stato Islamico è, in questo periodo, in una situazione quantomai fuori controllo. Analizziamo i vari teatri di guerra che riguardano Nordafrica e Medio Oriente. In Siria, l’avanzata dell’Isis resta stabile, nonostante le vittorie locali dell’Esercito Arabo Siriano, molte zone interne sono ancora sotto il controllo dei terroristi e Palmira è sotto distruzione. La Russia ha ribadito il suo sostegno, con piena fiducia, a Bashar Al-Assad, ed è stata avvistata il 20 agosto una nave da sbarco della Marina Russa, diretta verso la base di Lattakia in Siria, trasportante un carico di autocarri Kamaz e Gas66, carri che sono stati poi fotografati, per la prima volta in azione, durante l’offensiva dell’Esercito Siriano appunto nella provincia di Lattakia, iniziata il 23 agosto. (altro…)

COSSIGA, OBAMA, PUTIN E ISRAELE IN UN INTERVISTA DEL 2009

russiausaisraeliranRileggendo le recentissime dichiarazioni di Netanyahu (fonte) contro l’accordo di Vienna sul nucleare iraniano. “Dicono che esso ha sventato una guerra. Non è vero: esso avvicina la guerra. E molti concordano con Israele nel vederne i pericoli. Fintanto che le sanzioni approvate dal Congresso Usa restano valide – ha aggiunto – l’Iran sarà costretto a fare concessioni a sua volta, e non potrà solo riceverne“, oltre che ad evidenziare le difficoltà di politica interna che il premier israeliano deve affrontare (la Knesset oggi discute una mozione di sfiducia al governo presentata da Campo Sionista (l’opposizione di centrosinistra) in protesta per la politica di Netanyahu sull’Iran), ci ha riportato con la mente ad un’intervista fatta a Francesco Cossiga in merito a Barack Obama, rilasciata al Giornale il 22 gennaio 2009 (fonte). All’interno dell’intervista ci hanno colpito particolarmente alcuni passaggi che oggi sono di estrema attualità. Ne riportiamo i passaggi più importanti.  (altro…)

AHMADINEJAD: IL POSSIBILE RITORNO CHE FA PAURA A ISRAELE E ALL’OCCIDENTE

ahm1Nel corso del prossimo anno avranno luogo in Iran le elezioni in cui i cittadini iraniani saranno chiamati a scegliere il capo del proprio governo. Questa scadenza elettorale è vista con una certa apprensione dai paesi occidentali, in quanto in un recente passato proprio tale nazione si è rivelata essere un ostacolo importante per gli Stati Uniti e per i propri alleati, europei e non. Il protagonista politico attraverso cui ha trovato concretezza questo atteggiamento di contrarietà nei confronti delle politiche atlantiste tendenti a stabilire un’egemonia finanziaria, politica e culturale finalizzata ad eliminare la possibilità dei singoli stati di esercitare la propria sovranità è Mahmoud Ahmadinejad, il quale, per tutta la durata del proprio mandato, ha messo in atto azioni volte alla conservazione dell’indipendenza nazionale attraverso l’assunzione di provvedimenti aventi come scopo quello del mantenimento e rafforzamento dell’identità in ogni sua possibile declinazione. (altro…)

ISRAELE E STATI UNITI. L’EVOLUZIONE DEI RAPPORTI GEOPOLITICI NON E’ COSI’ SCONTATA

USRAEL Flagge in blau und rot VerlaufIl vaso di Pandora è stato riaperto a Parigi lo scorso 7 gennaio. Dopo l’attentato a Charlie Hebdo, giornale “satirico” di dubbio gusto, reo di aver oltraggiato Maometto in alcune vignette che di satirico avevano ben poco, è stato detto di tutto e di più, anche grazie al fatto che gli obiettivi degli attentatori sono stati Israeliani. I partiti di destra hanno immediatamente cavalcato l’ondata di islamofobia dilagante a propria convenienza; soprattutto il Front National di Marine Le Pen e la Lega Nord di Salvini, ormai in totale deriva fallaciana. I media italiani si sono riempiti dei più disparati commentatori anche con posizioni piuttosto radicali:  “l’Occidente giudaico-cristiano è in guerra contro l’Islam” (cit. G.Ferrara ospite da Santoro). (altro…)